giovedì, 23 Maggio 2024
adv
HomeLogisticaAziendeLa sfida dell'ultimo miglio logistico dell'e-commerce: lo studio di eLogy

La sfida dell’ultimo miglio logistico dell’e-commerce: lo studio di eLogy

adv

Un e-commerce può generare un influsso positivo duraturo sul diminuire i livelli di emissione di CO2 nelle fasi di consegna delle merci sfruttando i magazzini di prossimità. Far partire l’ordine dal magazzino più vicino al consumatore finale, permette di ottimizzare il più possibile le tratte di consegna e ridurre drasticamente il livello di emissioni prodotte. E’ quanto ha stimato l’ultimo studio di eLogy, la società fondata a Roma nel 2019 che propone una piattaforma per gestire tutti i servizi logistici per e-commerce in diversi mercati, grazie alla presenza di 12.000mq di magazzini in più nazioni e alla piattaforma multilingue.

 Un esempio? Un e-commerce che effettua 2.000 spedizioni mensili dall’Italia alla Spagna, produrrà in anno emissioni di CO2 (0,075 kg CO2 per tonnellata-chilometro) pari a 1.350.000 kg di anidride carbonica. Il valore medio del fattore di emissione per il trasporto può variare di molto se la gestione diviene più efficiente, ottimizzando il più possibile le tratte di consegna. Localizzando la gestione logistica solamente in Spagna e coordinando centralmente i processi di approvvigionamento e previsione degli ordini, le emissioni di CO2 in un anno equivarranno a 540.000 kg. Quindi emerge che risolvere la sfida dell’ultimo miglio logistico, permette di risparmiare fino a 810.000 kg di CO2 in un anno, che corrispondono a circa 400 viaggi in treno da Milano a Roma e ben 140 voli andata e ritorno tra Londra e Roma.  

In questo contesto, un ruolo centrale lo gioca l’intelligenza artificiale, che raccoglie i dati di andamento di ordini, inventario, tratte, che vengono poi utilizzati per prevedere l’evoluzione degli stessi e raccogliere informazioni preziose su come ottimizzare il lavoro. Dall’altro lato, è utilizzata nella gestione dei magazzini e nella selezione dei tragitti e dei corrieri. L’ordine appena preso in carico verrà associato ad un tracking link personalizzato, per sapere sempre dove si trova la merce. I dettagli come peso, dimensione ed indirizzi risultano facilmente visualizzabili – quelli errati vengono immediatamente individuati – riducendo al minimo il margine di errore, sprechi ed emissioni inutili.

adv
adv
ARTICOLI CORRELATI
adv

Più popolari

adv