venerdì, 24 Maggio 2024
adv
HomeLogisticaInaugurato il nuovo hub logistico di Ceccarelli Group

Inaugurato il nuovo hub logistico di Ceccarelli Group

Dopo Pradamano e il raddoppio della sede di Padova, l'azienda friulana occuperà due nuove unità del parco lndustriale con la divisione LogLab

adv

Secondo taglio del nastro quest’anno per Ceccarelli Group, azienda leader nel settore logistica e trasporti che, a Tolmezzo (UD), presso Carnia Industrial Park, ha inaugurato il suo nuovo polo logistico. Dopo Pradamano e il raddoppio della sede di Padova, l’azienda friulana occuperà due nuove unità con LogLab, la divisione aziendale del Gruppo che fornisce servizi specialistici di outsourcing logistico integrati con la catena di fornitura delle aziende manifatturiere clienti, quale naturale estensione delle attività tradizionali di trasporto. LogLab occuperà uno spazio complessivo di circa 6500 mq, in grado di ospitare fino a 6400 posti pallet su scaffalatura e a terra. Le due unità modulari saranno attrezzate con 8 baie di carico, impianto antincendio con sistema sprinkler, illuminazione a Led, un impianto fotovoltaico, uffici e servizi per il personale e, all’esterno, con ampi spazi indipendenti per la movimentazione dei mezzi.

Nel post pandemia la logistica ha subito notevoli cambiamenti. “Gli scenari sono mutati – ha spiegato Ceccarelli – e non saranno più gli stessi. Stiamo affrontando uno scenario di crescita e le stime per il 2022 prevedono che la logistica si attesti in Italia a un +2,8% raggiungendo i 92 miliardi di fatturato. Quindi il trend positivo del reshoring e del nearshoring, ovvero di riportare le catene di fornitura e la produzione in regione e in Italia si sta dimostrando vincente. Ci sono delle sfide che non possiamo combattere da soli, ma uniti. Penso – ha precisato ancora il presidente di Ceccarelli Group – all’inflazione, all’aumento dei costi operativi o alla carenza di personale, che si sommano a temi già attuali come la sostenibilità e la digitalizzazione. Noi cerchiamo di fare la nostra parte – ha concluso. Dopo Pradamano siamo alla seconda inaugurazione e si dice che non c’è due senza tre. Quindi lasciamo qualcosa da fare anche per il 2023“.

adv
adv
ARTICOLI CORRELATI
adv

Più popolari

adv