martedì, 27 Febbraio 2024
adv
HomeTruckScania e Neste monitorano le emissioni di CO2

Scania e Neste monitorano le emissioni di CO2

Scopo della collaborazione quello di testare come verificare l'uso di combustibili da fonti rinnovabili e segnalare con precisione l'impatto climatico

adv

In collaborazione con alcune aziende logistiche, Neste e Scania stanno sperimentando una soluzione digitale che combina i dati provenienti dal portale Scania Fleet Management con i dati sulle emissioni di CO2 dei carburanti di Neste. Con questa soluzione gli addetti alla gestione della flotta possono monitorare in maniera continua i progressi verso specifici obiettivi di decarbonizzazione attraverso dati accurati e aggiornati che facilitano la rendicontazione delle emissioni di gas serra (GHG) e i report sulla sostenibilità.

La soluzione combina i dati relativi al luogo di rifornimento di carburante del singolo veicolo con l’autonomia stimata e con i dati sull’impatto climatico derivante dall’uso di Neste MY Renewable DieselTM sostituito al combustibile fossile. Fino ad oggi, verificare il reale funzionamento dei mezzi a combustibili da fonti rinnovabili ha rappresentato una vera e propria sfida perché alcune tipologie di veicoli compatibili con i biocarburanti possono essere alimentati anche con combustibili fossili. Neste e Scania con questa sperimentazione sperano di risolvere il problema, ponendosi l’ambizione di proporre in futuro una soluzione che possa servire tutti i produttori e tutti i tipi di combustibili ottenuti da fonti rinnovabili.

“L’obiettivo di Scania è guidare il cambiamento verso un sistema di trasporto sempre più sostenibile, creando una logistica migliore per le imprese, la società e l’ambiente. Siamo sicuri che la trasparenza dei dati, la connettività e le partnership nell’ecosistema siano vitali per accelerare questo viaggio, in cui l’efficienza energetica, l’elettrificazione, i carburanti da fonti rinnovabili e il trasporto intelligente e sicuro sono tutti parte della soluzione. L’obiettivo della partnership con Neste è quello di permettere l’accesso a calcoli affidabili, accurati e automatizzati delle emissioni climalteranti che possano essere sfruttati nelle operazioni quotidiane e utilizzati per dimostrare il grande potenziale dei carburanti da fonti rinnovabili all’ecosistema” spiega Jacob Thärnå, Head of Sustainable Transport di Scania.

Redazione

adv
adv
ARTICOLI CORRELATI
adv

Più popolari

adv